Compra FIORE DI MANDORLO online

Significato Fiori di Mandorlo. Consegna a domicilio Fiori di Mandorlo e fiori in tutta Italia e nel Mondo

FIORE DI MANDORLO

Significato: speranza, fragilità.

Fioritura: primavera.

Storie e leggende

  • Nella mitologia greca, il mandorlo è legato all'attesa del compimento di un desiderio e alla costanza. Omero racconta che Acamante, figlio di Teseo, era innamorato della principessa di Tracia, Fillide, quando partì con gli Achei per combattere la guerra di Troia al fianco di Ulisse. La guerra durò molti anni, ma Fillide non smise di aspettare il ritorno dell'amato. Una volta vinta la guerra, i Greci tornarono in patria. Acamante non fu tra i primi tornare e Fillide, non vedendolo, iniziò a pensare che fosse morto. Passarono i giornie Fillide si convinse che Acamante non avrebbe mai più fatto ritorno e morì di dolore. La dea Atena, impietosita dalla morte della giovane, la trasformò in un albero di mandorlo, attraverso il quale avrebbe continuato a vivere. Quando al suo ritorno Acamante venne a conoscenza della morte di Fillide, corse all'albero di mandorlo e lo abbracciò pieno di amore, piangendo. Improvvisamente i rami si ricoprirono di bellissimi fiori, come per ricambiare, attraverso i petali, il tenero abbraccio di Acamante.
  • Il mandorlo fa spesso la sua apparizione nelle Sacre Scritture. Nella Bibbia il profeta Geremia attribuisce al ramo del mandorlo il significato di rinascita; nell'Esodo, Dio chiede a Mosè di usare i fiori di mandorlo come modello per forgiare la Menorah, l'antico candelabro ebraico a sette bracci; nell'Ecclesiaste, i fiori di mandorlo rappresentano la velocità con cui si rotola la vita dalla giovinezza alla vecchiaia.
  • Una leggenda araba racconta che Abd al-Rahman III, un califfo musulmano che viveva nel villaggio di Madinat-alZahranei pressi di Cordova, in Spagna, era molto innamorato di una delle sue mogli, Azahara, una donna bellissima che aveva conosciuto a Granada. Per dimostrarle tutto il suo amore, fece costruire una città dai migliori architetti de tempo, con i materiali ріù preziosi, piena di giardini con fiori, piante, animali di ogni parte del mondo. Azahara, però, non era felice, aveva nostalgia della sua amata citta e ogni giorno diventava sempre più triste. Il califfo le chiese il perché di quella tristezza e Azahara rispose che non avrebbe più visto la neve della sua Sierra Nevada. Era questo a renderla triste. Abd al-Rahman, allora, ordinò di piantare un giardino di mandorli vicino al palazzo in modo che a primavera, nel momento della fioritura, i loro petali bianchi e leggeri smossi dal Vento, somigliassero a fiocchi di neve che cadono soffici dal cielo. Così la sua amata Azahara avrebbe ritrovato il sorriso...