Compra ORCHIDEA online

Significato Orchidee. Consegna a domicilio Orchidee e fiori in tutta Italia e nel Mondo

ORCHIDEA

Significato: passione, bellezza raffinata.

Fioritura: autunno-primavera a seconda delle specie.

Storie e leggende

  • Sulla nascita dell'orchidea esistono varie storie. Secondo un'antica leggenda greca, il giovane Orchis aveva ereditato dalla madre - una ninfa - una prorompente bellezza, mentre dal padre – un satiro – l'ardente brama sessuale. Nel Corso di una festa in onore di Dioniso, dio del vino, dell'estasi e del piacere dei sensi, Orchis tento di sedurre una sacerdotessa, sicuro che le sue origini lo avrebbero salvato da ogni punizione.
    Ma si sbagliava: Dioniso non apprezzo quel gesto, si arrabbiò con il giovane e lo fece sbranare dalle belve. Gli dei furono impietositi dalla fine toccata al bellissimo Orchis e vollero che almeno il suo ricordo non svanisse e che rimanesse in eterno. Da ciò che restava del suo corpo senza vita fecero nascere una pianta di raro splendore.
    Nacque così l'orchidea.
  • Secondo una leggenda dell'Epiro, Orchide era un fanciullo molto bello e amato. In piena adolescenza il suo corpo iniziò a cambiare, ma le sue trasformazioni non erano paragonabili a quelle di nessun fanciullo della stessa età: prima spuntarono dal suo petto due piccoli seni, poi, lentamente, in tutto il suo corpo apparvero curve morbide e sinuose, tanto che diventò difficile poterne definire il sesso.
    Di fronte a quella diversità, tutti, ragazze e ragazzi, iniziarono ad allontanarlo. Orchide era sempre più solo, e pian piano anche il suo carattere diventò imprevedibile e mutevole: qualche volta timido e introverso, altre aggressivo e quasi spudorato. Orchide non riusciva più a convivere con la propria diversità, con l'ambiguità della sua figura, con la solitudine e decise di mettere fine alla propria vita: raggiunse una rupe e si gettò nel vuoto. Il suo corpo cadde su un prato e, tra le gocce di sangue che iniziarono a ricoprire l'erba, nacque una miriade di fiori. Erano tutti diversi per forma e colore e di indescrivibile bellezza: erano orchidee. Per ricordare la fine tragica del giovane, ma anche perché le orchidee conservano in natura sia i segni della maschile virilità, sia quelli della femminilità, gli efebi dell'antica Atene portavano sul capo coroncine di orchidee intrecciate
  • Secondo alcune credenze popolari l'orchidea ha poteri afrodisiaci.
    Ne parlava già il filosofo e botanico greco Teofrasto (371–287 a.C.) e più tardi il medico e farmacista Dioscoride (40-90 circa) secondo il quale i tuberi di orchidea erano un rimedio contro la sterilità. Per tutto il Medioevo si sono preparati bevande e cibi afrodisiaci, elisir d'amore e di giovinezza con i fiori d'orchidea.
    Anche gli antichi Cinesi li consigliavano contro l'infecondità e li consideravano i fiori delle feste di primavera, contro tutti gli influssi negativi

Curiosità

  • All'anemone vengono attribuite diverse proprietà medicamentose, in particolar modo pare sia davvero un ottimo rimedio per i problemi sessuali.
  • Conosciuto anche come "pulsatilla", questo fiore svolge molte altre benefiche azioni sul nostro organismo; è utile in Caso di disturbi gastrointestinali, febbre, raffreddore e dolori addominali.
  • È buon rimedio per problemi di natura psicosomatica, come ansia e depressione.

Arte e letteratura

  • L'immagine dell'orchidea è spesso presente nell'arte: Monet ritrae la bella Olympia con un'orchidea tra i capelli; Emile Gallé, artista dell'Art Nouveau, raffigura questi fiori nei suoi vasi e nelle sue lampade in vetro colorato; non mancano le orchidee nei quadri della pittrice americana Georgia O'Keef fe e nelle fotografie di Robert Mapplethorpe.
  • In letteratura nella Ricerca del tempo perduto Marcel Proust considera l'orchidea come il simbolo della passione di Swann per Odette. L'orchidea preferita da Odette – la Cattleya – diventa un codice segreto, quasi una metafora dell'incontro sessuale tra i due. Nel Piacere di Gabriele D'Annunzio la donna amata dal protagonista Andrea Sperelli, dell'orchidea dice "che sembrava tutta macchiata di sangue", tanto da farle provare repulsione quanto fiore "diabolico". Per il protagonista invece l'immagine dell'orchidea tra lemani dell'amante diventa simbolo di bellezza sensuale. Nero Wolfe, l'investigatore nato dalla penna dello scrittore statunitense Rex Stout, adorava coltivare orchidee rare nel giardino pensile della sua casa di New York. Nel romanzo Il mistero delle tre orchidee di Augusto De Angelis, l'assassino lascia sempre un'orchidea accanto al cadavere. Se passiamo al cinema è impressionante vedere quanto l'orchidea sia presente come ispirazione e suggestione.

Curiosità

  • Alcuni tipi di orchidee sono conosciuti con il nome di "scarpette della Madonna", poiché fioriscono nel mese di maggio che per la chiesa cattolica è dedicato alla Madonna e perché la loro bellezza ricorda l'armonia e la perfezione dello Spirito.